Mangiare per due in gravidanza: perchè è sulla bocca di tutti?

Mangiare per due in gravidanza:perchè è sulla bocca di tutti?

Sapete cosa mi è stato detto quando ho annunciato la mia gravidanza? Indovinate?  …..”Adesso dovrai mangiare per due in gravidanza!”. Tipica frase di mia nonna, che già normalmente mi ingozzava di mangiare perché ero troppo magra,   figuariamoci quando sono rimasta incinta!  

Ma allora adesso cosa dovrei effettivamente fare? MANGIARE, MANGIARE e ancora MANGIARE tanto siamo in due, che meraviglia😊!

Poter  pensare che tutto quello che mangerò sarà nutrimento anche per il mio fagiolino, che nel corso della gravidanza diventerà  una ciliegia, un limone,un avocado e poi…..

sedicesima settimana di gravidanza

E io dovrò mangiare TANTO per poter arrivare al nono mese e averlo trasformato in un bambino 😊 .

  E allora mi domandai…

mangiare per due in gravidanza ,avrebbe messo in pericolo la mia salute e quella del mio bambino?

 E con le giuste ricerche, trovai la risposta che stavo cercando!

MANGIARE PER DUE IN GRAVIDANZA, VERO O FALSO?

  1. Assolutamente falso e pericoloso per il bambino

Le statistiche indicano che circa la metà di tutte le donne in gravidanza sono in sovrappeso e obese.

-L’ obesità in gravidanza, potrebbe includere difetti alla nascita, malattie cardiache e molto altro.

-L’eccesivo aumento di peso, condizionerà  il metabolismo della mamma dopo il parto.

Gli studi dimostrano che le donne in sovrappeso o obese, hanno una maggior tendenza, rispetto alle donne in normopeso, a partorire figli che avranno problemi di peso.

stupore per troppo cibo

In gravidanza è necessario quindi:

  • Alimentarsi correttamente
  • Tenere costantemente sotto controllo le proprie variazioni di peso, sapendole riconoscere e interpretare
  • Svolgere un’adeguata attività fisica, evitanto il ristagno di liquidi provocati dalla Ritenzione Idrica

Naturalmente, in questo contesto, saranno preziosi, talvolta indispensabili, l’aiuto e la competenza degli operatori – dal ginecologo all’ostetrica, fino al nutrizionista.

NB:Sarà  anzitutto la futura mamma a doversi documentare, mettendo poi a frutto, nella quotidianità, la propria consapevolezza e responsabilità.

QUALI ALIMENTI SCEGLIERE DA MANGIARE IL GRAVIDANZA?

piramide alimentazione gravidanza

COSA MANGIARE

cose da mangiare in gravidanza

  • FRUTTA:come le verdure, è ricca di vitamine, minerali, fibre e acqua. Attenzione alla quantità però, perché la frutta contiene anche zuccheri, perciò è bene non esagerare. Meglio prediligere sempre la frutta fresca ai centrifugati o ai succhi di frutta , perché se non naturali, hanno l’aggiunta di zucchero in più, e non contengono fibre. Anche la frutta secca , è ottima , ricca di grassi buoni, ma ricordiamoci sempre di non esagerare
  • VERDURA: ottima per l ‘apporto di fibre, importanti per la corretta evacuazione. Nella verdura non cucinata, assumeremo a pieno , tutte le vitamine che sono presenti in essa. Con la verdura cotta, percepiremo invece, un senso di sazietà maggiore, rallenterà l’assorbimento di zuccheri e avremo più apporto di fibre. Ebbene infine, alternarle.
  • LATTE E DERIVATI: fonte preziosissima di calcio. In gravidanza è importante assumere la giusta quantità di latte, yogurt, formaggi stagionati e da evitare quelli freschi per chi magari è positivo alla TOXOPLASMOSI.
  • CARBOIDRATI: sono la fonte energetica principale per il nostro corpo e devono essere presenti ad ogni pasto. Preferiamo le fonti più semplici e meno raffinate (farine integrali, pane scondito, pasta, riso o altri cereali, fette biscottate) limitando quelle che contengono anche grandi quantità di zuccheri semplici, grassi o sale (panini, cracker, biscotti, grissini…). Evitiamo ricchi condimenti, perché sono quelli i più calorici.
  • CARNE E PESCE: Prediligiamo le carni bianche come tacchino, pollo e coniglio. Consigliate le carni rosse, almeno una/due volte a settimana per il giusto apporto di ferro. Consigliatissima, la carne di cavallo. Per quanto riguarda il pesce, date le sue ottime proprietà, è bene prediligerlo sempre nella nostra dieta. Esso è ricco di fosforo, importante nello sviluppo celebrale del bambino.

COSA NON MANGIARE

cose da non mangiare in gravidanza

Gli alimenti da evitare assolutamente durante la gravidanza sono quelli che potrebbero causare gravi danni al bambino, per il rischio di contrarre gravi infezioni o sviluppare gravi malformazioni.

  • FORMAGGI FRESCHI E CON MUFFE: Da evitarli assolutamente. Sono formaggi a pasta molle (spesso di consistenza cremosa o tenera) come la crescenza oppure certi caprini, la cui cagliata oltre a non essere stata sottoposta a cottura, non è stata nemmeno sottoposta a stagionatura ma solo a maturazione comunque inferiore ai 30 giorni.
  • CIBI CRUDI: Carni al sangue o poco cotte, roastbeef, carpacci e tartare, carni e pesci affumicati, uova crude o parzialmente crude ,latte non pastorizzato e formaggi ottenuti da latte non pastorizzato, salumi e affettati crudi.
  • FRUTTI DI MARE: Crostacei come vongole, cozze, ostriche. Sono i cosi detti pulitore del mare. Al loro interno si trovano dei microrganismi , pericolosi per la nostra salute.
  • ECCITANTI: E’ consigliato, in quanto contenenti , sostanze eccitanti, limitare l’assunzione di caffè e il thè.
  • ALCOLICI: Zero alcol in gravidanza. Il divieto non è solo per i superalcolici o per le grandi quantità, poiché non esiste una soglia al di sotto della quale il consumo di alcol è ritenuto sicuro.

 

Nonostante ci si impegna, a seguire una dieta mediterranea, ricca di tutte le vitamine  e il nutrimento che soddisfi il nostro farbisogno giornaliero, aimè non basterà!

L’ ho provato sulla mia pelle!

Avremmo bisogno di un sostegno, un’integrazione….

ma questo te lo spiegherò in Questo Articolo

MA ALLORA POSSO MANGIARE TUTTO!

Certo, L’ importante è mangiare nella giusta quantità e non per forza sfondarsi!

Sarà consigliato oltre ai pasti principali, fare vari spuntini giornalieri, che terranno al loro posto anche le fastidiose nausee. Questo sarà anche utile, a non farci venire attacchi di fame improvvisi e cali di energia.

NB Le ricerche, ad oggi, hanno dimostrato che pochi pasti ma abbondanti generano dei picchi di dispendio calorico. Viceversa, pasti più frequenti ma ridotti non generano gli stessi picchi. Risulta però che, a parità di calorie ingerite, non ci siano differenze nel dispendio calorico totale a fine giornata.

chiudiamo questo articolo con un quesito…

Ma come faranno mai le star a rimanere in linea, ed avere un fisico pazzesco dopo il parto?

Non eccedereranno anche loro?

vi svelerò come ha fatto a restare in forma C….R…..F….Igioco gravidanza

Per saperne di più, Cliccate Qui

Lascia un commento